About  us

Per la nostra ricerca usiamo il computer come alleato non solo per la sua modernità, ma anche perché rappresenta un approccio di lavoro artistico piacevole e stimolante.   Il computer non fornisce idee o forme interessanti, se non alcune precostituite, ma può moltiplicare le possibilità di sviluppo di ogni forma inserita, trovando continue e infinite soluzioni.    Abbiamo iniziato a riprodurre i nostri disegni e le nostre pitture usando software grafici e di animazione 3D; siamo entrati così nel mondo infinito ed indefinito delle forme.   Le nostre pitture, con l’introduzione del movimento, reso possibile dal mezzo informatico, cambiano nello spazio, si scompongono e ricompongono creando una nuova dinamica artistica.   Con i video e le stampe digitali possiamo trasformare i nostri soggetti ed inserirli in diversi contesti per trasmettere nuovi contenuti, e ogni punto d’arrivo diventa l’inizio di una nuova ricerca.   Attraverso lo scambio interattivo tra la grafica fatta a mano e quella riprodotta al computer, siamo riusciti a realizzare un linguaggio alternativo, in cui la nostra mano e il mezzo informatico interagiscono e avviano un percorso sperimentale e innovativo.

About us

For our research we use the computer as an ally not only for its modernity, but also because it is an enjoyable and stimulating artistic work approach.   The computer does not provide ideas or interesting shapes, if not some preconceived, but it can provide more opportunities for  the development of each shape in every place, finding continual and infinite solutions.   We started to play our designs and our paintings using graphics software and 3D animation; so we entered the infinite and indefinite world of shapes.   Our paintings, with the introduction of the movement, made possible by the computer system,  changes in space, are decomposed and recomposed by creating a new artistic dynamic.   With video and digital prints we can transform our subjects and insert them in different contexts to convey new content, and each point of arrival becomes the start of a new research.   Through the interactive exchange between hand-made graphics and the one reproduced on the computer, we were able to create an alternative language in which our hand and a data processing interact and initiate an experimental and innovative way.